Quando si inizia la propria avventura nel mondo del videomaking l’ illuminazione è uno degli aspetti che si tendono a sottovalutare. Al giorno d’oggi, attraverso videocamere in grado di registrare quasi al buio e con software di editing potentissimi, tendiamo a sottovalutare sempre di più la corretta esposizione di una scena. Come sempre, essere preparati a tutti gli inconveniente è la chiave per riuscire a risolvere i problemi e portare a casa il risultato.

  • Capire la cattiva illuminazione. Il primo passo per prepararsi al meglio è capire cosa sia una cattiva illuminazione e come evitarla. Uno dei modi migliori per rendersi conto di ciò di cui stiamo parlando è guardare attentamente il lavoro degli altri ed il proprio e, se necessario, smontarli con brutale onestà. Individuare le scene troppo scure, troppo chiare o troppo contrastate non è un compito difficile. La parte più complessa è riconoscere i problemi sottili come le piccole variazioni di colore o strani comportamenti della luce che variano da scena a scena.
  • Monitorare attentamente le ripresePer i principianti il problema di illuminazione più diffuso è quello di ottenere una scena troppo scura. Di solito la colpa è delle impostazioni del mezzo con cui riprendete o del fare troppo affidamento sulle impostazioni automatiche delle videocamere. Se vi capita spesso di tornare a casa dopo le riprese e dover aumentare l’esposizione del vostro girato in post produzione è possibile che l’immagine che vedete durante le riprese non sia la stessa che viene poi registrata.
  • Capire le impostazioni della videocamera. Una volta presa la giusta dimestichezza con il mirino bisogna familiarizzare con tutto il resto delle impostazioni relative all’esposizione. Un altro degli errori più frequenti è, infatti quello di fidarsi della retro illuminazione e non rendersi conto che, invece, il soggetto non è sufficientemente illuminato.
  • Aggiungere il giusto riempimento. In alcune circostanze, piuttosto che dover aumentare l’esposizione di una porzione del video in post produzione, è il caso di portare con se un piccolo faro di riempimento. Se il vostro soggetto è troppo scuro rispetto allo sfondo che intendete riprendere, una piccola luce aggiuntiva può esservi di aiuto.
  • Cercate soluzioni creative. Negli ultimi anni c’è stato un cambiamento riguardo ciò che era accettabile e ciò che non lo era nel campo del videomaking. Quasi sempre le situazioni in passato non accettabili sono diventate di tendenza. Questo cambiamento è stato facilitato dall’avanzamento tecnologico. Gli strumenti da utilizzare non vi mancheranno di certo.

Fonte: videomarketoolbox

Operatori video

Catturiamo emozioni, al momento giusto.

T: +39 0173 280479 E: [email protected]

Contatta il nostro team

 Accetto le regole  privacy

LANGA Digital marketing firm
Piazza IV Novembre, 4 (MI) 20124, Milano ITA
P.IVA 10637600965

All Rights Reserved – Account / Supporto / Artist

Acquista arte digitaleVai allo Store
+