Sony Interactive Entertainment ha depositato un brevetto riferito a un nuovo sistema di controllo utilizzabile con un visore per la realtà virtuale. Il device servirà a tracciare i movimenti delle proprie dita, al fine di eliminare la necessità di utilizzare un controller durante le sessioni di gioco in VR.

“Viene descritto un metodo per identificare le posizioni delle dita di una mano. La tecnica include la cattura di immagini della prima mano utilizzando una serie di telecamere che fanno parte di un dispositivo indossabile”, si legge nel documento.

“Il dispositivo indossabile è collegato al polso della seconda mano e le telecamere sono disposte attorno. Il metodo include la ripetizione della cattura di immagini aggiuntive della prima mano e le immagini aggiuntive catturate per produrre un flusso di dati di immagine acquisiti durante una sessione di presentazione dell’ambiente virtuale su un display montato sulla testa (HMD)”.

“Il metodo include l’invio del flusso di dati immagine acquisiti a un dispositivo di elaborazione interfacciato con l’HMD. Il dispositivo è configurato per elaborare i dati dell’immagine acquisita e identificare cambiamenti nella posizione delle dita della prima mano”.

Ovviamente non ci sono evidenze che questa tecnologia possa effettivamente essere utilizzata in un futuro modello di PlayStation VR destinato ad arrivare sul mercato con l’uscita di PS5. Ciò nondimeno sappiamo che Sony intende continuare a supportare PlayStation VR in futuro. Recentemente la casa giapponese ha confermato di essere al lavoro su una nuova tecnologia che mira a eliminare il problema del motion sickness.

Fonte: multiplayer.it